FANDOM


Alexia Ashford è la figlia del co-fondatore della Umbrella Corporation, Alexander Ashford ed è la sorella gemella di Alfred. Fa la sua apparizione in Resident Evil Code: Veronica come una dei 3 principali antagonisti. che si basava sul gene dell’intelligenza. Prelevando un campione di DNA della capostipite della sua famiglia ( Veronica Ashford ) diede vita a due prodotti che manifestavano un genio incomparabile

Infanzia

Alexander Ashford aveva deciso di lavorare su un programma ambizioso che si basava sul gene dell’intelligenza. Preleva un campione di DNA della capostipite della sua famiglia (Veronica Ashford), più il gene dell'intelligenza potenziato e li immette in un embrione. Diede vita a 2 gemelli che manifestavano un genio incomparabile, una femmina e un machio: Alexia e Alfred. Ma mentre Alexia aveva una mente davvero geniale, Alfred aveva un intelletto fuori dal comune, ma mai quanto la gemella, motivo che lo portò negli anni della crescita a idolare la sorella. A causa del suo genio incommensurabile, frutto di una alterazione del valore assoluto dell’intelletto, tendeva ad allontanare chiunque considerasse non pari al suo rango, vedendosi costretta a stringere una energica connivenza con l’inetto fratello, forgiando la sua personalità con una patina di algida bellezza e un disinteresse totale nei riguardi dell'ambiente sociale. Laureata con lode a soli 10 anni riuscì a guadagnarsi i più svariati riconoscimenti in ramo scientifico e la Umbrella le offrì il posto di capo ricercatore. Quando Alfred scoprì la verità sulla loro nascita innaturale, Alexia utilizzò il padre come cavia per testare una sua nuova creazione: il T-Veronica virus (chiamato così in onore della capostipite degli Ashford), però il risultato è stato un essere umano cereo, bendato e legato, dal cui busto fuoriescono diversi tentacoli e con il suo cuore è in evidenza ed emette gas velenoso. Allora Alexia capisce che per adattarsi al virus, il corpo deve avere tempo a sufficienza. Decide così di farsi mettere in sonno criogeno per 15 anni


Età adulta

Viene risvegliata dopo 15 anni dal fratello ferito da Steve, che poi muore tra le sue braccia. Ha vendicato Alfred con i suoi precoci poteri controllando dei mostruosi tentacoli che hanno catturato la macchina di Claire e Steve. Poi ha imprigionato Steve e lo ha usato come cavia e ha ripetuto l'esperimento che ha fatto con suo padre, solo con il proprio ceppo mutante. Successivamente ha affrontato Albert Wesker trasformandosi per la prima volta: quando Alexia sfodererà il suo tremendo potere per la prima volta, muterà l’aspetto esteriore. I vestiti le bruceranno di dosso e la sua pelle diventerà grigia. Varie protuberanze cingeranno il suo corpo e i suoi capelli somiglieranno ai serpenti di Medusa. Dopo la prima sconfitta per mano di Chris, Alexia di riprenderà, ci sarà una crescita del corpo, facendolo diventare amorfo e gigantesco. La sua faccia di distorce in maniera spaventosa e tentacoli escono dalla massa in cui si è trasformato il busto. Dopo molti colpi, il corpo informe della bella Alexia collasserà su se stesso, ma la ex bimba prodigio non si darà per vinta. La sua testa e una parte del busto si staccherà dal corpo sfoderando ali membranose. La bestiaccia comincerà a volare, sputandovi addosso masse di acido. Basterà un solo colpo per distruggere la giovane Ashford, ma sarà molto difficile data la velocità con cui si muove.


Curiosità

Nella versione beta del gioco Alexia avrebbe dovuto chiamarsi Hilda Krueger. La forma finale di Alexia e la sua morte sono simili alla tortura di Alfred a una libellula che si vede in un vecchio filmato all'inizio del gioco. Alexia nel suo diario definisce l'umanità come formiche e Chris deve rimontare una libellula per formare una chiave, quindi, la libellula riaquista le sue ali. Metaforicamente Alexia (la libellula) viene sconfitta da Chris (una formica).

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.