FANDOM


S.T.A.R.S. logo
La Special Tactics and Rescue Service (S.T.A.R.S.) era una divisione scelta delle forze speciali sotto la giurisdizione del dipartimento di polizia di Raccoon City. Impiegava ex personale militare ed esperti accademici per posizioni appropriate nel dipartimento di polizia. L'idea era formare una squadra che combinasse soldati tatticamente addestrati e scienziati, permettendo loro di operare sia in operazioni anti-terrorismo che in scenari urbani.

StoriaModifica

Un'unità di specialisti che lavoravano con il dipartimento di polizia di Raccoon City, la S.T.A.R.S. è stata fondata nel 1996 per combattere il crescente tasso di terrorismo e altri crimini violenti a Raccoon City. La squadra è stata creata come parte della campagna di riqualificazione del sindaco Michael Warren, "Un luminoso 21° secolo per Raccoon City", finanziata generosamente e pesantemente dal settore privato, soprattutto dall'Umbrella Corporation. Nel 1997, l'RPD promosse un seminario per i nuovi membri, che includeva un esame scritto che Kevin Ryman bocciò per due volte a causa del suo comportamento. Nel Luglio 1998, con l'aggiunta della recluta promossa Rebecca Chambers, la S.T.A.R.S era formata da dodici membri, divisi in due squadre: il team "Alpha" guidato da Albert Wesker, e il team "Bravo" guidato da Enrico Marini.

Due anni dopo la sua formazione, la S.T.A.R.S. ricevette l'incarico di indagare su una serie di brutali omicidi a sfondo cannibalistico, avvenuti sulle montagne Arklay ai confini della città. Il team Bravo fu inviato ad indagare sugli incidenti il 23 Luglio 1998.

Tuttavia, si persero i contatti con il team Bravo e, il giorno dopo, fu inviato il team Alpha per proseguire la missione del team Bravo e indagare sulla loro scomparsa. La loro ricognizione dell'area li portò ad una magione isolata (la base del Laboratorio Arklay dell'Umbrella), dove numerose creature mutate vagavano libere e lo staff di ricerca era stato trasformato in zombie in seguito a una fuoriuscita virale. Per di più, i membri del team Alpha team trovarono i resti di alcuni loro compagni del team Bravo e altri in punto di morte (ad eccezione di Rebecca Chambers, che riuscì a fuggire con il team Alpha).

Si scoprì che gli esperimenti nella villa erano condotti dall'Umbrella e che il capo del team S.T.A.R.S., Albert Wesker, era un doppiogiochista che lavorava per la multinazionale e che aveva orchestrato la morte dei suoi subordinati in modo da raccogliere dati di combattimento per la compagnia rivale dell'Umbrella.

La squadra riuscì a sventare il piano di Wesker uccidendo il prototipo del Tyrant T-002. Solo i membri del team Alpha Jill Valentine, Chris Redfield, Barry Burton, Brad Vickers (l'elicotterista del team Alpha, che aveva inizialmente abbandonato la squadra, ma era poi tornato in sé e aveva recuperato i sopravvissuti), e la superstite del team Bravo Rebecca Chambers sopravvissero ufficialmente all'incidente della villa. Albert Wesker sopravvisse alle ferite inflittegli dal Tyrant e fuggì dalla villa prima della sua distruzione.

L'ufficio S.T.A.R.S. venne gravemente ridotto, dato che molti dei suoi agenti erano morti assassinati (per mano delle creature della Umbrella). Le loro scrivanie furono ripulite e, di conseguenza, quasi ogni membro aveva la sua scrivania su cui lavorare, tranne Brad.

Dopo il loro ritorno alla civiltà, gli agenti S.T.A.R.S. richiesero un'indagine completa sulle attività dell'Umbrella. Tuttavia, molti trovarono la loro storia troppo incredibile per essere vera e il capo della polizia, Brian Irons (che era segretamente su libro paga dell'Umbrella) mandò la squadra allo sbando, rimpiazzando l'unità con l'unità S.W.A.T. dell'R.P.D. appena stabilita per fungere da risposta armata della città. Chris, Jill, e Barry si unirono in operazioni anti-Umbrella in tutto il mondo.

OrganizzazioneModifica

SquadreModifica

STARS GROUP PIC

Una vecchia foto degli agenti S.T.A.R.S., scattata prima dell'entrata di Rebecca Chambers. Nella foto vengono mostrati dodici membri, uno dei quali on è identificato. Rimane un mistero su chi sia.

La S.T.A.R.S. era formata da due squadre: Alpha e Bravo, con un totale di dodici membri. Ogni squadra era organizzata in base alla formazione tattica, con cinque agenti sul campo e un pilota di elicotteri. Le squadre sarebbero rimaste attive per turni di 24 ore prima di scambiarsi, permettendo alla S.T.A.R.S. di restare attiva in caso d'emergenza.

Posizioni delle unitàModifica

Gli agenti erano assegnati alle seguenti posizioni:

  • Caposquadra (comandante della squadra sul campo)
  • Tiratore scelto (ricognitore sul campo)
  • Rinforzi (fornisce assistenza al tiratore scelto)
  • Tuttofare (si occupa della manutenzione di armi e veicoli)
  • Sicurezza (si occupa di mantenere un contatto tra il quartier generale e l'elicottero, così come di medicare i compagni di squadra feriti).
Rinforzi Tiratore scelto
Caposquadra Tuttofare
Sicurezza Sicurezza

In entrambe le squadre, c'è un membro assegnato a ciascuna di queste posizioni, con un agente di Sicurezza aggiuntivo in entrambe le squadre con il compito di pilotare l'elicottero.

QualificazioneModifica

I requisiti per diventare un membro della S.T.A.R.S. non sono chiari, anche se almeno tre membri avevano un addestramento militare. Tuttavia, altri membri della S.T.A.R.S hanno poca, se non nessuna, esperienza di combattimento; Rebecca Chambers è stata accettata come medico a diciotto anni per via delle sue notevoli capacità nella chimica e non aveva alcun addestramento nelle forze dell'ordine. Kevin Ryman ha tentato di unirsi all'unità, ma è stato scartato, nonostate le sue notevoli doti di cecchino, a causa di problemi comportamentali.

Nome Posizione Ruolo Team Stato
Aiken, Richard Rinforzi Esperto in comunicazioni Bravo Deceduto
Burton, Barry Rinforzi Addetto alle armi Alpha Vivo
Chambers, Rebecca Sicurezza Esperto in chimica (Medico) Bravo Viva
Dewey, Edward Sicurezza Pilota Bravo Deceduto
Frost, Joseph Tuttofare Addetto alla manutenzione Alpha Deceduto
Marini, Enrico Caposquadra Capo squadra Bravo Bravo Deceduto
Speyer, Forest Tuttofare Manutenzione,
Cecchino
Bravo Deceduto
Sullivan, Kenneth J. Tiratore scelto Chimico Bravo Deceduto
Redfield, Chris Tiratore scelto Cecchino,
Co-pilota
Alpha Vivo
Valentine, Jill Sicurezza Specialista in irruzioni Alpha Viva
Vickers, Brad Sicurezza Pilota
Esperto di computer
Alpha Deceduto
Wesker, Albert Caposquadra Capo squadra Alpha Alpha Deceduto

MaterialiModifica

ArmamentiModifica

L'arma da fianco standard ell'unità è una variante personalizzata della Beretta 92F nota come la 92F S.T.A.R.S. Special o Lama del samurai. È stata progettata da Joe Kendo, fratello del proprietario del Kendo Gun Shop, Robert Kendo (un grande amico di Barry Burton). Un modello standard fu distribuito ai membri della S.T.A.R.S., including comprese delle versioni specializzate per Chris, Jill, e Wesker. Il modello di Barry è stato modificato per sparare proiettili .40 S&W. Con dei pugnali che mostrvano l'emblema dell'unità sull'elsa, si presume che ognuno ne avesse uno divfferente, anche se ciò non si è visto fino a Darkside Chronicles. La foto della S.T.A.R.S. mostrava anche membri con varie armi automatiche, tra cui diverse mitragliatrici Heckler & Koch MP5 e un fucile d'assalto bullpup che ricorda lo Steyr AUG, tenuto da Enrico. In realtà queste armi non sono state usate durante i giochi, forse per il fatto che le operazioni di ricerca e salvataggio richiedono raramente l'uso di armi automatiche. Inoltre, l'inclusione di fucili d'assalto e mitragliatrici avrebbe gravemente ridotto l'oscura e intensa atmosfera del gioco. Si vede anche un'Ingram M-11 nella foto, in mano a Joseph, sebbene quest'arma non sia apparsa fino a Resident Evil 2 o alla sua versione PC.

EquipaggiamentoModifica

Equipaggiamento non letale:

La S.T.A.R.S. faceva uso anche di armi non letali durante la missione nella regione di Arklay. Soprattutto Chris, Jill, and Rebecca. Jill aveva un taser durante l'incidente della villa, un pezzo di equipaggiamento noto anche come pistola stordente. Sia Chris che Rebecca avevano delle granate accecanti nel loro arsenale durante la missione nella regione di Arklay.

Equipaggiamento personale:

Kenneth e Joseph aveva una telecamera montata sulle loro spalle per registrare i dati di combattimento su videocassetta. Tatticamente, questi dispositivi sono usati dai ricognitori per registrare e trasmettere dati di riconoscimento e informazioni strategiche all'unità di comando della squadra, sebbene entrambi gli agenti sul campo della S.T.A.R.S. furono allora coinvolti nell'operazione, e Wesker avrebbe sicuramente voluto che le informazioni non fossero divulgate al di fuori della loro sfera d'influenza. Rebecca Chambers aveva il suo personale set di miscelazione di sostanza chimiche della S.T.A.R.S. durante l'incidente dell'Ecliptic Express.

La S.T.A.R.S. disponeva anche di walkie-talkie, anche se per qualche motivo Chris e Jill non li hann portati con sè durante la missione sulle montagne Arklay (tuttavia, i due avevano con sè le loro radio durante la missione nella villa in Umbrella Chronicles). Sia Wesker che Richard usavano auricolari tattici collegati ai suddetti walkie-talkie durante l'incidente della villa.

TrasportiModifica

C'erano due elicotteri UH-1/204B assegnati all'unità S.T.A.R.S., uno per ogni squadra. Brad Vickers era il pilota del team Alpha, ed Edward Dewey della squadra Bravo. Uno dei piloti dell'RPD, Kevin Dooley, era stato chiamato almeno in un'occasione per fornire supporto sia alla squadra Alpha che alla squadra Bravo quando la situazione lo richiedeva. La foto della S.T.A.R.S. (con un elicottero della polizia Aérospatiale Eurocopter AS350B in sottofondo, distrutto durante il fallito tentativo di salvataggio di Elliot Edward) suggeriva anche che gli elicotteri di pattuglia dell'RPD potessero essere usati nelle operazioni della S.T.A.R.S. quando necessario.

Uniformi distintiveModifica

Ogni membro dell'unità indossava una maglietta (tranne Forest, che portava solo il suo gile blu) con l'emblema della S.T.A.R.S. sulla manica sinistra, (tranne Richard, che aveva l'emblema dell'RPD sulla manica; inoltre, la sua maglietta aveva la scritta RPD sul davanti) e un gilet M69 Flak per ogni abilità e capacità speciale di ogni agente, tranne Rebecca e Jill; Rebecca aveva un normale giubbotto antiproiettile e Jill una corazza da spalla. Per esempio, il gilet di Chris era equipaggiato con una fondina per il suo coltello da combattimento, mentre il gilet di Rebecca mostrava una croce rossa sul retro, il simbolo internazionale di un ufficiale medico.

Alcuno agenti avevano delle fondine da gamba, ad esempio Barry, che aveva una fondina di cuoio da Magnum per la sua Silver Serpent. Molti membri avevano guanti senza dita della SWAT con orologi al polso (Edward e Brad erano gli unici ad indossare orologi, forse per il fatto che erano piloti). Tutti i membri indossavano un paio di stivali per completare l'uniforme base. Ogni membro poteva scegliere il colore della propria uniforme.

Alcuni membri indossavano sospensori LC1 e cinture LC2, mentre altri indossavano solo cinture LC2 senza sospensori. I membri avevano marsupi attaccati alle loro cinture in base all'equipaggiamento che portavano. Era stato progettato anche un prototipo di uniforme S.T.A.R.S. più ufficiale e pratico, consistente in guanti grigio-verdi e un gilet tattico nero con il logo della S.T.A.R.S. impresso sul retro, ma quest'uniforme non è stata mai adottata a causa della rovina delle squadre. Invece, Chris l'unico prototipo conosciuto durante la sua missione per salvare sua sorella Claire, durante l'incidente di Rockfort Island.

CuriositàModifica

  • Solo undici dei dodici membri dell'unità appaiono nel gioco originale. Edward Dewey, il pilota del Team Bravo Team, era l'unico menzionato nel manuale del gioco, ma non realmente comparso nel gioco. Per molto tempo, si è pensato che la mano smembrata trovata da Joseph nel filmato introduttivo del gioco appartenesse ad Edward (e infatti, Edward veniva mostrato senza una mano nella versione per N64 di Resident Evil 0), ma lacuni cambiamenti dietro le quinte hanno permesso di includere il personaggio nel prequel Resident Evil 0 (nel remake di Resident Evil,il pilota morto è identificato come Kevin Dooley, il co-pilota dell'RPD per il Team Bravo).
  • In Resident Evil 2 (con protagonista la sorella di Chris Redfield, Claire e la recluta del Raccoon Police Department (R.P.D.) Leon S. Kennedy), tutti gli agenti S.T.A.R.S. del gioco originale (tranne Rebecca), possono essere visti in una foto nell'ufficio S.T.A.R.S. al secondo piano dell'RPD, vicino alla scrivania di Wesker, che può essere perquisita in cerca del rullino D. Erano raffigurati insieme al membro precedentemente ignoto. È generalmente considerato una versione preliminare di Kevin Dooley. Dato che Dooley è stato confermato essere non un membro della S.T.A.R.S., ma un pilota dell'RPD usato almeno una volta dalla S.T.A.R.S.,può essere l'uomo in più nella foto. La stessa foto è anche in Resident Evil 3: Nemesis, ma serve una chiave speciale per entrare nella stanza.
  • Dopo i crediti di Resident Evil 4, nei diritti d'autore è menzionata la S.T.A.R.S.
  • Tokyo Marui, un popolare produttore di armi ad aria compressa in Giappone, ha creato una replica della pistola "Lama del Samurai" della S.T.A.R.S. basandosi sul suo modello originale, la Beretta 92F/FS.
  • King Arms, un altro famoso produttore di armi ad aria compressa, vende ricevitore in metallo per M4/M16 a tema Resident Evil/Biohazard; su uno di essi, c'è l'emblema della S.T.A.R.S.
  • GSX, produttore giapponese di orologi, a creato degli orologi individuali della  S.T.A.R.S., tra cui una collezione speciale venduta per commemorare il quinto anniversario di Resident Evil, così come una selezione di Lame del Samurai di Tokyo Marui; furono disponibili in numero limitato e sono considerate una rarità tra i fan. Erano disponibili anche orologi della UBCS.
  • Molti equipaggiamenti (gilet tattici, uniforme di Chris, magliette, ecc...) presenti nei giochi sono stati replicati o personalizzati per essere usati nella vita reale; tutti hanno il marchio Capcom per mostrare che sono articoli ufficiali di merchandise del gioco.

GalleriaModifica

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.